News ed eventi

6th August 2020

Creare percorsi e zone separate nell’ambito di hotel, bar e ristoranti con il nostro divisorio modulare per esterno Komodo EcoWall

Creare percorsi e zone separate nell’ambito di hotel, bar e ristoranti con il nostro divisorio modulare per esterno Komodo EcoWall
Creare zone di privacy

Lo spazio esterno nel settore hospitality e Ho.re.ca ha assunto negli ultimi anni un’importanza strategica in continuo aumento per il desiderio di tutti di vivere a contatto con la natura e comunque all’aperto. L’attuale emergenza sanitaria privilegia, inoltre, la frequentazione di luoghi di aggregazione open air purché vengano ristrutturati in modo da mantenere le corrette distanze sociali. 

Per progettare le aree outdoor è oggi fondamentale non solo scegliere un arredo da esterno con le caratteristiche giuste (resistente agli agenti atmosferici, a urti e abrasioni, facilmente movimentabile e sanificabile) ma anche riuscire a creare delle zone di privacy e distanziamento. 

Il nostro Komodo EcoWall il divisorio modulare per esterno, realizzato con il 70% di plastica riciclata, consente di costruire dei sipari mobili nelle aree esterne di bar, ristoranti e hotel per delimitare alcuni spazi, renderli più discreti e soprattutto sicuri. Il suo design, ispirato ai rami degli alberi, e la possibilità di alloggiare al suo interno delle piante lo rendono una sorta si schermo naturale che fa filtrare la luce, mitiga l’impatto del vento in luoghi o situazioni particolarmente ventilate ma, allo stesso tempo, riesce a creare un ambiente esteticamente molto piacevole. La sua estrema modularità permette di comporlo e scomporlo secondo le diverse esigenze di un esercizio pubblico. 

Komodo EcoWall, nato all’interno dell’ampio programma industriale Regeneration di Nardi per il riutilizzo della plastica usata, è stato recentemente premiato anche con il GREEN GOOD DESIGN, riconoscimento internazionale che identifica gli esempi più importanti di design sostenibile e coordina un programma di sensibilizzazione dell’opinione pubblica rispetto alle aziende che stanno sviluppando il miglior design in termini di sostenibilità ambientale.